Il Cammino di Santiago | Day 06

A quanto pare una giornata piacevole, sole , amici e allegria!
E chi li ferma più?

20151022131044

Giovedì 22 ottobre

Eccomi!
Allora la tappa di oggi era Palas De Rei

Ieri ti avevo lasciato con una bella foto di noi che mangiavamo insieme a Luana ed a Daniele, (i 2 ragazzi che abbiamo conosciuto in questa avventura) dove oltre a mangiare, ci eravamo anche confrontati con loro, sul programma da percorrere oggi.
Non siamo riusciti a fare un programma comune in quanto ognuno di noi aveva delle necessità diverse, quindi saremmo rimasti insieme finché era fattibile, poi ognuno per conto proprio.

È proprio questo lo spirito del cammino, come forse inconsapevolmente ti ripeto ogni giorno: si cammina per ore, a volte per giorni con una persona, la senti quasi un amico di lunga data, poi ad un tratto la si saluta, e magari la si rincontra 50km dopo o 3 giorni più avanti, o magari non la si rivede proprio più..

Così anche il nostro gruppo, oramai formato da Luana, Daniele, Elena ed io, è destinato a sciogliersi.

Il cammino è un percorso che ognuno di noi vive singolarmente (è stata una scelta, molti altri lo vivono come esperienza di coppia).
È stato estremamente piacevole passeggiare oggi..
Si perché i 27km, oggi sono stati proprio una passeggiata più che una camminata perché l’abbiamo fatti tutti insieme sostenendoci a vicenda.. avanzavamo a volte a piccoli gruppi altre volte a coppie ma anche ci trovavamo anche a camminare singolarmente! Però è stata una giornata condivisa in tutto e per tutto!
Pensa, da quanto sono stato bene e felice – sia per la gradita compagnia che per le belle chiacchierate – il tempo è praticamente volato e il dolore delle vesciche sembrava addirittura diminuito!

20151022131025

Verso mezzogiorno siamo arrivati a Melide e ci siamo fermati (per  la prima volta) a mangiare in un ristorante.
Infatti Melide pare sia famosissimo per il loro polpo…

20151022131050
Per cui risulta la tappa fissa ed inflazionata di tutti i pellegrini.
Più  per curiosità culinaria che per fame, ci siamo fermanti anche noi a degustare il famoso cefalopode…
Beh.. Ti dirò.. Probabilmente in Italia a mangiare il polpo gli spagnoli non ci vengono spesso, perché a me il famosissimo polpo di Melide non è che poi abbia detto gran che!

Decisamente appesantiti dall’insolito pranzo, ci siamo rimesso in viaggio, abbiamo continuato a camminare con la sola idea di restare assieme ancora per una ultima notte.
Luana infatti ha rinunciato a percorrere altri 4km che aveva come obbiettivo, noi abbiamo allungato di circa 7km la nostra metà e Daniele si è concesso decisamente meno soste di come faceva di solito.

Ora, da quando siamo arrivati in questo bellissimo paesino, un po’ con timore e malinconia parliamo della tappa di domani che, quasi certamente, ci porterà a dividerci…
Luana deve fare almeno 30km per arrivare a Santiago sabato mattina per la messa e la Compostela, io ed Elena non vorremmo fare più di 20km, in questo modo arriveremo a Santiago nel sabato pomeriggio.
Daniele
 invece è quasi molto preoccupato di trovare un posto “brutto” dove dormire (le guide che loro hanno e noi no, sono molto concordi a non fermarsi in alcuni paesi che appaiono a detta loro, poco interessanti, paesi atti più a dormitori di massa che a villaggi rurali).
Beh mentre ci gustiamo gli ultimi raggi di sole della giornata, dopo il bagno nel fiume e dopo aver sistemato le nostre cose, ci consola sapere che comunque vada, sabato sera ci ritroveremo quasi certamente tutti a Santiago per un ultimo saluto prima di dividerci definitivamente.
Notte a tutti!

20151022131114

20151022131123

One Comment

  1. Per qualunque cammino arrivassero i pellegrini comunque, il punto di raccolta era il Puente la Reina .

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: